05 Dicembre, 2019

Dirigente Scolastico

La Prof.ssa Cristina Di Sabatino, dal primo settembre 2019, è il nuovo Dirigente Scolastico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Arrigo Serpieri”.

Contratto individuale INCARICO Dirigente Scolastico

Curriculum Vitae


DISPOSIZIONI PARTICOLARI E DIRETTIVE

Atto d’indirizzo per la predisposizione del piano triennale dell’offerta formativa ex art.1, comma 14, legge n.107/2015

Atto di Indirizzo del Dirigente scolastico 2019

Direttive di massima per il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi

direttive dsga_signed


MANSIONI DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Fino al 2001 la figura del capo d’Istituto era ricoperta dal ruolo di Preside, preposto a dirigere scuole secondarie di secondo grado. A seguito della Legge 59/1997 che introduce l’autonomia scolastica, ai Presidi è stata attirbuita qualifica dirigenziale. Il Dirigente scolastico come previsto dal D. Lgs 165/2001, assicura la gestione unitaria dell’istituzione, ne ha la legale rappresentanza, è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e del risultati deI servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici, spettano al Dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia formative ed è titolare delle relazioni sindacali.

Nell’esercizio delle competenze, il Dirigente scolastico promuove gli interventi per assicurare la qualità dei processi formativi e la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio, per l’esercizio della libertà di insegnamento, intesa anche come libertà di ricerca e innovazione metodologica e didattica, per l’esercizio della libertà di scelta educativa delle famiglie e per l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte degli allievi.

Nell’ambito delle funzioni attribuite alle istituzioni scolastiche, spetta al Dirigente l’adozione dei provvedimenti di gestione delle risorse e del personale.

Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative il Dirigente può avvalersi di docenti da lui individuati, ai quali possono essere delegati specifici compiti, ed è coadiuvato dal Direttore dei Ser. Gen. ed Amm.vi, che sovrintende, con autonomia operativa, nell’ambito delle direttive di massima impartite e degli obiettivi assegnati, ai servizi amministrativi ed ai servizi generali dell’istituzione scolastica, coordinando il relativo personale.

Il dirigente presenta periodicamente al Consiglio di Istituto motivata relazione sulla direzione e il coordinamento dell’attività formativa, organizzativa e amministrativa al fine di garantire la più ampia informazione e un efficace raccordo per l’esercizio delle competenze degli organi della istituzione scolastica.

Il Dirigente Scolastico è membro di diritto nel Consiglio d’Istituto ed è il Presidente della Giunta Esecutiva, del Collegio dei Docenti, dei Consigli di Classe, del comitato per la valutazione del servizio dei docenti.

Ai Dirigenti scolastici spetta lo svolgimento di incarichi aggiuntivi quali la Presidenza delle commissioni giudicatrici degli esami di Stato del primo e del secondo ciclo, la presidenza di commissioni dell’esame di Stato abilitante all’insegnamento, la reggenza di ulteriori istituti scolastici, la direzione delle attività connesse all’educazione degli adulti, la direzione di corsi di formazione per il personale e ogni altro incarico attribuito dall’amministrazione.