14 Novembre, 2019

Nuovo Dirigente Scolastico al I.I.S. “SERPIERI”

Nuovo Dirigente Scolastico al I.I.S. “SERPIERI”

La Prof.ssa Cristina Di Sabatino è il nuovo Dirigente Scolastico dell’Istituto di Istruzione Superiore “Arrigo Serpieri”.

Originaria di Roseto, vincitrice del concorso per Dirigenti Scolastici in Abruzzo, vanta una notevole esperienza nel mondo scolastico maturata soprattutto nell’I.I.S. “Di Poppa-Rozzi” di Teramo, nel quale ha anche ricoperto l’incarico di Collaboratore vicario del Dirigente.

Notevole il suo livello di formazione con Laurea in Architettura, diversi master e perfezionamenti universitari; ha acquisito anche esperienze da Formatore dei docenti per conto del MIUR su tematiche quali i Bisogni Educativi Speciali e la Valutazione del sistema scolastico.

Dal primo settembre dirige l’Istituto “Serpieri”, una realtà formativa complessa e articolata. Costituito dall’Istituto Tecnico e dall’Istituto Professionale, comprende un’importante Azienda Agraria con diversi poderi agricoli che rappresentano veri e propri laboratori all’aperto, dove gli studenti approfondiscono argomenti teorici affrontati in classe e sperimentano tecniche innovative incentrate sulla sostenibilità, salvaguardia e valorizzazione ambientale. Detta azienda copre una vasta area del territorio della Provincia dell’Aquila (Marsica, Valle Roveto, Valle Peligna e Alto Sangro).

L’azienda produce e commercializza un ottimo vino biologico certificato, ottenuto da uve raccolte nei propri vigneti di Capestrano e Pratola Peligna, Grano di varietà pregiate che trasforma anche in pasta, prodotti caseari, realizzati nel laboratorio di Castel di Sangro, e ortofrutticoli.

L’Istituto, con un totale di iscritti che supera i 600 alunni, è organizzato in quattro sedi di cui una centrale, ad Avezzano, e tre coordinate: Castel di Sangro, Pratola Peligna e Sulmona, presso la Casa di reclusione.

Il “Serpieri” è organizzato per dare servizi sempre più qualificati in termini di formazione per tecnici specializzati in grado di inserirsi a pieno titolo nel contesto dei quadri intermedi del comparto agricolo-ambientale o proseguire gli studi. Va detto che il sistema agroalimentare si inquadra in un’ottica nuova e proiettato verso un futuro fatto di produzioni agricole di alta qualità e di basso consumo energetico, in un contesto produttivo sempre più attento alla salvaguardia dell’ambiente, alla salute degli operatori e dei consumatori.

In linea con la ristrutturazione dei corsi, dei contenuti e delle metodologie, nell’Istituto si è messo in essere un piano di adeguamento funzionale delle strutture di supporto alla didattica classica. Infatti oggi dispone di spazi e attrezzature tecnologicamente rispondenti alle nuove istanze culturali e scientifiche, dove, anche la copresenza dei Docenti di discipline professionali, trova adeguata collocazione operativa.

Oltre ai vari laboratori “canonici” ed aule speciali presenti nelle varie sedi dell’Istituto, si distinguono quello Enologico, Caseario, di trasformazione delle olive, di degustazione e delle analisi sensoriali-organolettiche, le serre e quello di micropropagazione, dove avviene la riproduzione in vitro anche di specie vegetali rare e pregiate.

Per la Dirigente Di Sabatino, uno dei primi impegni consisterà nel consolidare ed intensificare i rapporti di collaborazione gia posti in essere con Istituzioni, Enti Locali, aziende ed imprenditori, nonchè avviarne di nuovi, per la “crescita” della scuola e lo sviluppo del Territorio.

Per saperne di più …

Related posts