09 Dicembre, 2019

Progetto Qualità Alimentare e Sostenibilità Ambientale

Progetto Qualità Alimentare e Sostenibilità Ambientale

L’Istituto Agrario presenta il progetto didattico “QASA- Qualità Alimentare & Sostenibilità Ambientale” rivolto alle Scuole Secondarie di Primo Grado situate nel Territorio delle varie sedi del Serpieri (Avezzano, Castel di Sangro e Pratola Peligna) per l’a.s. 2019-2020.

Esso prevede quattro percorsi strettamente connessi, che si svolgeranno in parte presso gli spazi didattici delle varie sedi del “Serpieri”  ed in parte presso le Scuole Secondarie di Primo Grado aderenti all’iniziativa.

Il progetto ha lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente, all’analisi della qualità dei prodotti alimentari a 360°, a privilegiare i prodotti di un’agricoltura che sia sostenibile per il territorio, acquisendo conoscenze e comportamenti consapevoli riguardanti il cibo e la sua origine, favorendo l’assunzione di atteggiamenti critici di fronte alle numerose e differenziate offerte del mercato.

I temi della qualità alimentare e sostenibilità ambientale rivestono un ruolo importante nel vissuto quotidiano sia del singolo individuo, sia della collettività, in quanto si rileva maggiore consapevolezza che la qualità dell’alimentazione e dell’ambiente condizionano la qualità di vita.

Nella valutazione di un prodotto agroalimentare da parte del consumatore è importante riflettere sulla percezione della qualità e sui metodi utilizzati per indagarla e per comprendere le relazioni esistenti tra qualità, sicurezza e salubrità degli alimenti.

Il progetto ideato nell’I.I.S. “A. Serpieri” prevede il coinvolgimento sia dei docenti, sia degli studenti, i quali fungeranno da Tutor per i “colleghi” delle scuole medie e pone i seguenti obiettivi:

  • sviluppare una maggiore consapevolezza sull’alimentazione, sull’agricoltura, sul territorio e migliorare il benessere e la qualità della vita;
  • far acquisire conoscenze e comportamenti corretti e consapevoli nei confronti del cibo e dei sani stili di vita;
  • diffondere un’adeguata conoscenza dell’importanza della stagionalità e della provenienza degli alimenti di cui ci nutriamo, con particolare rilievo ai prodotti ortofrutticoli;
  • sviluppare il concetto di rispetto e sostenibilità ambientale e dare impulso a comportamenti conseguenti;
  • sensibilizzare i ragazzi alla cura della propria salute attraverso la corretta alimentazione;
  • sensibilizzare alla sostenibilità ed alla cittadinanza attiva;
  • sviluppare autonomia, responsabilità e spirito critico;

Di seguito la descrizione dei quattro  percorsi previsti nel progetto


Giochiamo con i sensi (Percorso Sensoriale  di educazione alla qualità alimentare)

Destinatari: classi terze
Durata: 1h 15’
Luogo: Laboratorio di Analisi Sensoriali dell’I.I.S. “A. Serpieri”

Quando: Dal 15 Novembre su prenotazione

Abstract:
il percorso  sensoriale nasce dal desiderio di accompagnare gli studenti delle Scuole Secondarie di Primo Grado alla scoperta dei sensi con l’intento di favorire l’acquisizione di capacità percettive e l’educazione al piacere del cibo, tramite l’esperienza diretta, l’osservazione attenta, il riconoscimento  degli odori e infine la degustazione guidata. Il tutto con la consapevolezza di formare e coinvolgere i ragazzi ad apprezzare il cibo e trarne degli indicatori utili per sceglierli meglio, quindi valutare la qualità con un approccio sensoriale che va a considerare caratteristiche intrinseche, tramite i 5 sensi, quali l’aspetto estetico (vista), l’aroma (olfatto), il sapore (gusto) e la consistenza (tatto e udito) ed estrinseche (variabili “esterne” al prodotto strettamente collegate agli aspetti razionali ed emotivi del consumatore e del contesto sociale di riferimento). Inoltre alla luce di una sempre maggiore attenzione all’alimentazione è fondamentale promuovere comportamenti rispettosi della salute (psicofisica) oltre che dell’ambiente attraverso anche gli strumenti sensoriali.
Argomento dell’evento:
Gli organi di senso alla ricerca della qualità alimentare

Sezione teorica: lezione interattiva con supporto visivo di slide

Laboratorio sensoriale: riconoscimento ed importanza del colore negli alimenti (es il colore della frutta acerba o matura); specificare un odore da un campione e individuarlo in un alimento; assaggiare con diverse modalità per scoprire i gusti e le sensazioni tattili.

Esercitare i sensi permette loro di avere cognizione di piccole differenze a cui i nostri sensi, anche quando sono attivi, spesso non sono allenati a percepire e la minima distrazione non ci permette di cogliere. Pertanto, attraverso tale esperienza il ragazzo sperimenta, conosce, con forte carica emozionale, non solo concettuale, apprezzando l’ambiente in cui vivono e soprattutto quello che mangiano.


Scopriamo la qualità in Laboratorio (Percorsi laboratoriali interattivi peer to peer  supportati dai docenti)

Destinatari: classi terze
Durata: circa 20/30 minuti per laboratorio
Luogo: Laboratori dell’I.I.S. “A. Serpieri”
Quando: Dal 15 Novembre su prenotazione

Abstract:
i laboratori sono finalizzati a riflettere e ragionare sul territorio che ci circonda e sulle tradizioni alimentari che lo caratterizzano, sui cibi tipici e “a rischio di scomparire”, sulle tante differenze alimentari e sul fatto che “diverso” vuol dire “prezioso”, sull’alternanza di frutta e verdura durante il corso dell’anno (o sul perché troppo spesso questa alternanza venga a mancare nei mercati e sulle nostre tavole…), sull’importanza delle nostre azioni quotidiane come un riflesso alla salute del nostro pianeta, sulla “lettura dell’etichetta” dei prodotti, sull’importanza di essere consumatori consapevoli e responsabili fin da giovani.

Argomento dell’evento:

Analisi di parametri di qualità in laboratorio

Alcune attività sono incentrate sulle metodologie laboratoriali per la determinazione di alcuni aspetti qualitativi di alcuni prodotti o semilavorati utilizzati per scopi alimentari.

Altri hanno principalmente l’obiettivo di far sperimentare tecniche laboratoriali per la tutela della biodiversità nel comparto agronomico e di testare alcuni indicatori utili per definire il grado di sostenibilità del territorio.

Attività laboratoriali:

Valutazione della qualità di un olio

  • analisi dell’acidità dell’olio
  • Panel Test (valutazione sensoriale di: aspetto, colore, consistenza, fluidità, viscosità, aroma e sapore)

Valutazione della qualità delle acque minerali

  • Rilevazione della conducibilità e del ph
  • Parametri fisico chimici legati alla qualità

Valutazione della qualità dei mosti

  • Impiego della solforosa nel processo di trasformazione
  • Utilizzo del torbidimetro per la valutazione di alcuni elementi qualitativi

Valutazione della qualità del latte

  • Impiego del butirrometro per la determinazione del tenore lipidico dei latti
  • Determinazione della carica batterica
  • Saggio dell’alizarina per la determinazione dello stato di conservazione e della normalità del latte.

Valutazione della qualità di frumenti e farine

  • Sperimentazione di metodologie empiriche per la determinazione del tenore di glutine delle farine

Valutazione qualitativa dei frumenti per mezzo del peso ettolitrico e  confronto tra le varietà prodotte dall’Istituto

  • I microrganismi della qualità
  • Parametri per il riconoscimento dei microrganismi
  • Allestimento di vetrini per le colture microbiche
  • Supporto alla  Sostenibilità ed alla Tutela dell’Ambiente e della Biodiversità
  • Propagazione in vitro per il recupero di antiche varietà colturali autoctone (lab.di Micropropagazione)
  • Determinazione dell’impronta ecologica nella Marsica

Qualità in Etichetta (Percorsi laboratoriali interattivi per le classi aderenti al Concorso)

Destinatari: classi terze
Durata: circa 1 h  30’

Luogo: In aula  presso Scuole Secondarie di I Grado

Quando: Dal 15 Novembre su prenotazione

Abstract:

Percorso volto ad instaurare nei ragazzi la consapevolezza dell’importanza di una corretta alimentazione.

Le etichette sono un utile mezzo per i consumatori, ma anche uno strumento di comunicazione nelle mani di chi produce o distribuisce il prodotto.

Sapere interpretare un’etichetta attraverso una lettura critica, significa poter scegliere ciò che corrisponde maggiormente ai propri desideri nonché alle proprie esigenze.

Il ruolo del consumatore ha un grande potere, quello della scelta; informazione è conoscenza. Più sappiamo, meglio scegliamo.

Per mezzo di una lettura critica di alcune tipologie di etichetta gli studenti saranno in grado di compiere scelte più consapevoli.

Argomento dell’evento:  Lettura Critica dell’etichetta

Sezione teorica: Verranno illustrate informazioni obbligatoriamente riportate nelle etichette dei prodotti alimentari ed evidenziati i contenuti più rilevanti al fine di fare scelte alimentari consapevoli e a tutela della propria salute. Sarà dato particolare risalto alla struttura dell’etichetta degli oli di oliva, alla loro classificazione in base alla legislazione vigente e alle informazioni per norma riportate, al fine di fornire le istruzioni necessarie alla realizzazione dell’etichetta in Concorso.

Laboratorio interattivo: Agli studenti sarà data l’opportunità di leggere ed interpretare autonomamente le informazioni delle etichette alimentari attraverso attività di gruppo. Per consolidare gli apprendimenti verranno proposte attività-gioco anche su piattaforme didattiche dedicate alla cultura alimentare. Per quest’ultima attività è necessario l’utilizzo del laboratorio di informatica con connessione internet.


Vesti…l’Olio (Concorso di idee)

Destinatari: classi seconde e terze
Termine presentazione elaborati: 8 Gennaio 2020
Premiazione: Gennaio 2020 presso Aula Magna I.I.S “A.Serpieri”

Luogo:
lavoro in classe a cura dei docenti di Tecnologia ed Arte presso le Scuole Secondarie di I Grado aderenti
Abstract:
L’Istituto “A. Serpieri”, dando seguito alla propria vocazione di sostenitore e promotore di manifestazioni culturali e di espressioni artistiche, indìce la Quarta Edizione del Concorso di Idee, in nuova veste, denominato “Vesti…l’Olio” per la realizzazione di un’etichetta da olio che verrà riportata su una serie speciale di bottiglie dimostrative dell’olio prodotto con olive provenienti dall’Uliveto del ”Serpieri” sito nel podere di Balsorano e trasformate nel Frantoio Didattico dell’Istituto.

Tema del concorso
L’opera grafica del concorso “Vesti…l’Olio” IV Edizione  dovrà rappresentare  una etichetta per  bottiglia da olio Marasca da ml 250. La bottiglia ha le seguenti caratteristiche: collo corto 45 mm, corpo quadrato 47 mm, altezza 215 mm, capacità di 250 ml.

L’etichetta dovrà rispettare le seguenti misure: altezza 15 cm, larghezza 4 cm.

Si veda Art.3 del Bando allegato


Per informazioni e adesioni alle varie iniziative si prega di compilare il modulo  cliccando qui oppure a fondo pagina o rivolgersi ai seguenti contatti:

Istituto Istruzione Superiore “A.Serpieri” via Buonarroti 1  67051 Avezzano (AQ) Tel 0863 441014 fax 0863035123 – email: aqis01700x@istruzione.it

Prof.ssa Desiderio Marina – mdesiderio75@gmail.com

Prof. Ferrusi Ernesto – ernestoferrusi@gmail.com

Prof.ssa Babbo Lola –  lolababbo@gmail.com


Bando-Concorso-vesti l’olio

invito scuole progetto QASA

Locandina PROGETTO QASA



 

Related posts